Il meglio dei fiori di Bach

Esistono i fiori di Bach e c’è chi li produce anche con processi industriali per soddisfare la richiesta del mercato mondiale.

Ma si sa che queste essenze agiscono nel nostro corpo e nella nostra mente grazie a delle vibrazioni energetiche che ci permettono di trovare un equilibrio, quindi la domanda sorge spontanea: se questi fiori vengono riprodotti industrialmente quanto rimane della loro energia iniziale?

 

Per questo,  per tutti i 38 rimedi che Bach aveva studiato, abbiamo scelto quello che ci è sembrato il meglio sapendo che il fondatore della Healing Herbs è un certo Julian Barnard,  studente di un allievo diretto del Dr. Bach ed autore del libro “Le erbe curative di Edward Bach”.

 

I fiori raccolti dalla Healing Herbs non sono coltivati ma crescono spontanei in luoghi lontani dall’ inquinamento, il brandy utilizzato per conservare il prodotto è biologico e tutta la lavorazione segue fedelmente quella tradizionale tramandata da Bach stesso, come l’esposizione al sole delle piante o la bollitura per alcuni di essi.
Ed i test a cui sono stati sottoposti i prodotti Healing Herbs hanno rivelato che l’intensità della loro vibrazione energetica è  superiore a quella di tutti gli altri.
Per questa ragione anche noi abbiamo scelto, per i 38 rimedi originali, il meglio in commercio.

 

I fiori di Bach li trovate QUI affiancati alle preparazioni sinergizzate di cui avevamo già parlato.
E voi sapete già qual’è il vostro fiore?
  • Toni Ipnos

    “I
    FIORI DI BACH”!!! Antiche reminiscenze!

    Fu il tema della mia tesi al diploma in Erboristeria.

    Favolosi!!!

    Se fatta una indagine psicologica accurata e profonda, e somministrati i giusti
    Fiori per il disagio che si manifesta, è certo che l’ENERGIA contenuta nelle
    essenze dei Fiori di Bach da il suo apporto.

    Sarebbe auspicabile, però, una indagine suffragata da un’attenta ricerca -anche
    ASTROLOGICA- per associare altre conoscenze che, poi, in una estrema sintesi,
    porta ad una esatta diagnosi.

    Secondo prestigiosi autori, per individuare i rimedi floreali adatti, il sistema più
    importante è, chiaramente, il colloquio, ma non soltanto.

    Va somministrato anche, infatti, un questionario preparato ad hoc. Andrebbe fatta una indagine familiare, (p.es. il partner).
    Andrebbe fatta, inoltre, una diagnosi  attraverso il linguaggio degli organi;  attraverso
    le zone cutanee corrispondenti ai fiori di Bach, ed altro ancora. Andrebbe
    fatta, poi, una suddivisione dei rimedi di Bach in due grandi gruppi: Fiori
    Interiori, e Fiori Esteriori, i quali ultimi riguardano atteggiamenti interiori
    negativi che si sono manifestati come conseguenze o reazioni ad influenze
    esterne.

    I Fiori Interiori, invece, si possono suddividere in dodici gruppi di tre, ognuno
    dei quali comprende:

    Un Fiore di Comunicazione;

    Un Fiore di Compensazione;

    Un Fiore di Decompensazione.

    Potrei continuare a lungo, carissimi Mauro e Deborah, con questa dissertazione sui
    rimedi del Dott. Bach, che mi sono entrati nel cuore, ma non è giusto che porti
    via a voi tempo e spazio. Io, a volte, mi faccio prendere, come suol dirsi, la
    mano, e mi faccio trascinare dagli eventi.

    In un’altra occasione, magari, più opportuna, potrò sviluppare, se del caso,
    maggiori concetti.

    Andateci forte con i Fiori di Bach, ché promettono eventi miracolosi in quanto lui
    stesso, il Dott. Bach, secondo me, era “fatto” di soprannaturale!

    Con la stima di sempre, un saluto cordiale.

    Toni
    Ipnos.

  • http://www.saluteinerba.com Mauro Recchia

    Toni, è sempre un piacere leggerti, ti ringrazio per il tuo intervento.

    Non preoccuparti per le lunghezze dei commenti anzi, dato che sento una certa esperienza nel campo, ti invito a parlarne ampiamente sul forum ecco il link

    http://www.saluteinerba.com/forum/Piante-ed-Erbe-per-la-salute/I-fiori-di-Bach.html