, ,

Con la Zeolite ti difendi dallo Smog

Allarme smog: usare la zeolite

Allarme smog: la zeolite ci depura

Come ogni anno, scatta puntuale l’allerta smog: 9 persone su 10 respirano aria contaminata

L’Italia è uno dei paesi con il più alto tasso di inquinamento dell’aria e la Pianura padana è record di smog in Europa.

L’inquinamento dell’aria contribuisce a distruggere le nostre difese immunitarie.

I principali inquinanti dell’aria sono:

  • monossido di carbonio,
  • ossido di azoto,
  • anidride solforosa,
  • ozono,
  • idrocarburi,
  • benzene,
  • metalli pesanti tossici quali nichel cadmio e piombo classificati come cancerogeni per l’uomo.

Allarme Smog: proteggersi con la Zeolite.

zeolite in polvereGli scienziati hanno scoperto che c’è una pietra, la Zeolite, che si attiva una volta polverizzata e se assunta per via orale ci permette di espellere i metalli pesanti che respiriamo a causa dello smog, in quanto depura e disintossica profondamente l’organismo.

Infatti la Zeolite viene soprannominata “lo spazzino dell’organismo”.

La Zeolite è una pietra vulcanica, originata da lava incandescente e acqua salmastra, usata perfino ad Hiroshima e Nagasaki dopo la bomba atomica, poi a Chernobyl, per aiutare le persone colpite da radiazioni; in tempi più recenti è stata utilizzata per ripulire il mare dalle radiazioni in seguito al disastro nucleare di Fukushima.

La Zeolite Clinoptilolite attivata viene soprannominata “lo spazzino dell’organismo”, perché elimina anche tossine e scorie senza essere assorbita.

La Zeolite si può assumere in polvere o nel comodo formato in capsule e in compresse e funziona come una sorta di magnete che attira e imprigiona a sé le sostanze che respiriamo con lo smog, espellendole in modo naturale dall’organismo.

La Zeolite viene espulsa dal corpo insieme ai metalli pesanti e alle sostanze nocive che cattura.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *