,

Le Proprietà delle Foglie di Olivo

foglie di olivo e le sue innumerevoli proprietàOlivo nome botanico Olea europaea, indubbiamente uno dei simboli di tutta la costa che si affaccia sul mediterraneo e che rappresenta il simbolo delle civiltà mediterranee.

Ma se la mente va subito all’olio extravergine, prodotto italiano di eccellenza, si sappia che dell’olivo si può sfruttare tutta la pianta, in special modo le foglie, si utilizzano come integratore alimentare grazie alle loro numerose proprietà (e sono veramente molte).

 

Le componenti benefiche delle foglie di Olivo

Le foglie contengono ben cinque principi attivi che danno seguito a moltissimi benefici:

  • Oleuropeina: è il principio attivo di spicco delle foglie di Olivo e la sua peculiarità è l’azione antiossidante più alta delle vitamina C e addirittura della Vitamina E.

 

  • Idrossitirosolo: polifenolo naturale anch’esso con una fortissima azione antiossidante, che è capace di attivare la formazione del glutatione, un forte agente antiossidante prodotto dalle stesse cellule del nostro organismo. Questo rallentamento dei processi di ossidazione possono inibire malattie degenerative e dell’invecchiamento come artrosi, malattie cardiovascolari, arterosclerosi, demenza.

 

  • Tirosolo: ha un’azione regolatrice sul peso corporeo, con un effetto dimagrante in caso di sovrappeso e obesità, questo grazie alla stimolazione di enzimi cellulari che accelerano la mobilizzazione dei grassi dai tessuti di deposito, trasformandoli in lipidi di facile eliminazione, con produzione di energia e riducendo il desiderio compulsivo di cibo. Migliora le attività metaboliche degli organi principali (fegato, muscoli, cuore), sostiene le funzioni mentali, svolgendo un’azione antistress e antidepressiva. Riduce l’affaticamento intellettivo, produce un miglioramento della memoria, dell’attenzione, della concentrazione e delle prestazioni intellettuali in generale.

 

  • Acido Elenolico: è un altro antiossidante che migliora la circolazione del sangue.

 

  • Rutina o vitamina P: svolge una forte azione antiossidante che aiuta a combattere patologie infettive dalle più semplici alle infezioni virali più importanti. Ha un notevole effetto benefico sulla microcircolazione (protegge dalla rottura dei capillari), rende il sangue più fluido inibendo gli effetti dannosi dell’obesità, del colesterolo e della glicemia elevata. Agisce inoltre sulla circolazione linfatica degli arti inferiori prevenendone il ristagno di liquidi. Ha inoltre proprietà antistaminica.

I campi di applicazione dell’estratto di foglie di Olivo

Come visto, le foglie di Olivo contengono molte componenti antiossidanti, i campi di applicazione sono numerosissimi:

 

  • Azione ipotensiva, utilissima per chi soffre di ipertensione Per le sue proprietà ipotensive è usato per combattere l’ipertensione conseguente agli stati arteriosclerotici delle persone anziane.

 

  • Azione cardiotonica: l’estratto di foglie d’olivo, grazie agli antiossidanti presenti nell’olivo, svolge un’azione cardiotonica, regolarizzando i battiti cardiaci.

 

  • Azione contro la glicemia utile nelle forme di diabete grazie all’Oleuropeina e all’acido Elenolico che ha un effetto antidiabetico, riduce il glucosio ematico, abbassa i livelli d’insulina e migliora la tolleranza al glucosio.

 

  • Azione contro il colesterolo abbassando il livello delle lipoproteine a bassa densità (colesterolo cattivo) e alzando quelle ad alta densità (colesterolo buono).

 

  • Azione astringente data dalla presenza di tannini, che è utile per la coagulazione dei capillari, dermatiti, eritemi, infiammazioni dell’alto tratto digestivo, diarrea a seguito di infiammazioni gastrointestinali, lesioni aperte, o emorroidi.

 

  • Azione febbrifuga: le foglie di olivo sono conosciute anche nell’antichità per le sue proprietà febbrifughe.

 

  • Azione dimagrante: una ricerca dell’University of Southern Queensland (Australia), diretta dalla professoressa Lindsay Brown e pubblicata dal “Journal of Nutrition” ha evidenziato come il legame tra antinfiammatori (come le foglie di olivo) e la perdita di peso è un fatto che non tutti conoscono, tuttavia, i risultati ottenuti con le foglie d’olivo hanno sortito effetti nettamente superiori alle aspettative. Le foglie di olivo sono nemiche naturali dell’obesità, aiutano nella diminuzione del peso e possono essere usate per ridurre il grasso addominale.

 

  • Azione antinfiammatoria: le foglie favoriscono la cicatrizzazione, proteggono e tonificano i vasi capillari, leniscono le emorroidi.

 

  • Azione diuretica è utile nella gotta, nei reumatismi, e nell’obesità.

 

  • Azione energizzante: l’estratto di foglie di olivo conferisce un senso di benessere generale, energia e resistenza alla fatica, utile in caso di stanchezza, astenia e sonnolenza. È utilizzato con successo anche in caso di sindrome da Fatica Cronica, spesso associata a disfunzioni del sistema immunitario.

 

  • Azione depurativa: le foglie di olivo svolgono un’azione disintossicante generale mirata soprattutto all’eccesso di acidi urici, grassi e zuccheri nel sangue. Inoltre depura il fegato.

 

  • Azione anticellulite: l’estratto di foglie di olivo elimina in pochi giorni le scorie che provocano oppure peggiorano la “buccia d’arancia” e smuovono il grasso nei punti critici. Drena e rassoda risolvendo gradatamente la cellulite.

 

  • Azione sull’attività mentale attraverso l’inibizione dell’enzima responsabile della degradazione di dopamina, serotonina e adrenalina, ne stimola le attività e di conseguenza si ottiene un miglioramento delle attività metaboliche intellettuali (effetto antidepressivo, miglior capacità mnemonica e di concentrazione).

 

  • Azione antimicotica, antibatterica ed antivirale attribuibili all’oleuropeina all’acido elenolico che si sono dimostrati molto potenti contro funghi, batteri, virus e retrovirus.

 

  • Azione di prevenzione dei tumori Le analisi epidemiologiche hanno mostrato un benefico effetto dell’estratto di foglie d’olivo nella prevenzione dei tumori. Un recente studio dimostra che queste proprietà sono dovute alla frazione fenolica, capace di inibire le fasi d’iniziazione e promozione delle patologie neoplastiche. Previene le malattie degenerative, in particolare il tumore al seno.

 

  • Azione antiradicali e antiossidante: l’olivo contrasta bene anche i danni causati dai radicali liberi alle cellule (fenomeno chiamato perossidazione lipidica).
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *