,

Il Miele è efficace contro i Super Batteri dice una nuova ricerca

miele di manuka contro i super batteri

Il miele di manuka efficace contro i super batteri

Del semplice miele potrebbe essere la cura per rallentare la diffusione dei super batteri e la resistenza agli antibiotici.

Questa è la notizia pubblicata il 18 agosto sul Sydney Morning Herald che dà spazio ad una ricercatrice che sta conducendo da anni ricerche su batteri resistenti agli antibiotici ed il miele, compreso il Miele di Manuka, con ottimi risultati.

Con le infezioni resistenti alle medicine che prevedono di uccidere circa 10 milioni di persone entro il 2050, gli scienziati di tutto il mondo stanno lavorando per affrontare il problema e tra di loro, una scienziata di Sydney, Nural Cokcetin, ha qualcosa da dire.

Poiché i batteri continuano ad evolversi e a resistere agli antibiotici, i studi di laboratorio della Dott.ssa Cokcetin hanno concluso che i batteri e alcuni super batteri non sono in grado di resistere alle proprietà medicinali del miele.

La Dottoressa Cokcetin ha studiato le proprietà antibatteriche e antimicrobiche nel miele per più di 10 anni.

“È così emozionante sapere che il miele esiste da migliaia di anni e che i batteri non hanno ancora imparato i modi per diventare resistenti ad esso”,

ha detto la Dottoressa dopo aver presentato le sue conclusioni all’Università di Sydney durante la Settimana della Scienza.

“Abbiamo dimostrato in laboratorio che, nelle stesse condizioni in cui si ottiene molto rapidamente la resistenza agli antibiotici, non è ancora possibile vedere questa resistenza al miele”, ha detto.

“Abbiamo provato con diversi batteri, diversi tipi di miele e diversi antibiotici, ed i risultati sono stati coerenti”.

La dottoressa Cokcetin è in procinto di identificare le proprietà attive in uno studio di campioni di più di 1000 varietà di miele.

Diversi fattori, compresi il contenuto di zuccheri, i livelli di PH e la presenza di metilgliossale (MGO) tipicamente presente nel miele di manuka, hanno tutti una forte influenza sul fatto che il miele può essere usato come medicina.

Oltre a stimolare i batteri sani del tratto gastro intestinale, è stato dimostrato che il miele aiuta le ferite croniche nella guarigione.

La dottoressa Cokcetin cita un caso dei tanti relativo ad una paziente di 80 anni con un’infezione cronica sulle gambe. Le ferite resistevano a tutti i trattamenti e il medico era pronto ad amputare. Come ultima spiaggia, la sua infermiera ha suggerito l’applicazione topica del miele di grado medico e l’infezione è stata eliminata in 10 settimane.

“Nel caso di questa donna, il miele ha letteralmente salvato le sue gambe”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *