A cosa serve il QR Code di Pin-Go

Il QR code rappresenta la scheda anagrafica online che contiene i dati sanitari del bambino, il suo nome, cognome e 4 opzioni per contattare i genitori o per condividere la geolocalizzazione.

Il codice QR sul bracciale può essere scansionato da qualsiasi smartphone dotato di fotocamera, connessione attiva 3G/4G o wifi, utilizzando qualsiasi app che legge questo “quadrato”. Può essere scaricata da qualsiasi app store (come nel caso dell’app I-Nigma per citarne una di esempio) oppure è sufficiente aprire la fotocamera come nel caso degli ultimi iPhone

Alla prima scansione è necessario creare l’account del genitore (inventare username e password) e registrare i dati del bambino con dati sia obbligatori (come nome, cognome, età, ecc) e quelli opzionali (foto, particolarità della salute, lingue parlate ecc) per completare meglio il profilo. Così il braccialetto diventa personale e quindi identificativo.

pin-go il bracciale dei bambini e dei genitori felici

pin-go il bracciale dei bambini e dei genitori felici

Si possono aggiungere altri braccialetti allo stesso account se si hanno più figli.

Nel caso di smarrimento del bambino o della bambina, la persona che lo trova ha la possibilità di aiutarlo immediatamente a ritrovare i genitori. Eseguendo la stessa operazione di scan con qualsiasi smartphone, la persona che ritrova il bambino visualizza i dati identificativi il suo stato di salute e ha a disposizione ben 4 modi diversi per contattare il genitore:

  • inviare un SMS,
  • inviare la geolocalizzazione con il messaggio tramite WhatsApp,
  • chiamare il genitore al numero di telefono principale,
  • chiamare il genitore al numero di telefono alternativo.

Dove posso usare Pin-Go?

Questo simpatico bracciale può essere usato in ogni occasione dove i figli possono non essere sotto l’occhio dei genitori:

  • in gita scolastica
  • in montagna o al mare
  • ad un campus estivo
  • durante un’attività all’aria aperta come trekking

E per la privacy, si è al sicuro?

Il sistema tutela la privacy e non è per nulla invasivo.

Viene richiesta dal sistema l’attivazione della geolocalizzazione del cellulare nel caso ci sia bisogno di inviare la posizione del bambino.

Nessun dato viene inviato a nessuno se non previa autorizzazione.

I braccialetti Pin-go sono prodotti con materiali sicuri e certificati?

Senza ombra di dubbio, specialmente se si tratta di bambini.

Il silicone con cui sono prodotti è certificato secondo la normativa RoHS 2002/95/EC, che stabilisce un processo di test allo scopo di verificare le quantità in mg/kg di sostanze nocive (quali Cadmio, Piombo, Mercurio, Cromo esavalente, PBB e PBDE). Questi test hanno dimostrato che la quantità di queste sostanze potenzialmente dannose è così bassa da non essere nemmeno rilevabile dai macchinari di analisi.

I bracciali Pin-go sono pertanto assolutamente sicuri, testati e certificati per non arrecare alcun danno alla salute dei bambini.

Sono disponibili su Salute in Erba in 4 colori (blu, rosa, arancione e verde) e in due taglie: Small e Medium