Accedi

1

Carrello

Home » Il Blog di Salute in Erba » Casa benessere » Incensi Naturali, il meglio per il benessere e la meditazione

Incensi Naturali, il meglio per il benessere e la meditazione

4 Maggio 2021
Incensi naturali, il meglio per il benessere e la meditazione

Indice dei contenuti:

Cosa sono gli incensi naturali

L’uso di bruciare sostanze odorose è noto fin dagli albori dell’umanità, il loro utilizzo è sempre stato legato a pratiche spirituali e in tempi più recenti, anche a fini terapeutici.

L’uso di bruciare incenso si è molto diffuso, in questi ultimi decenni, anche in Italia. Accendere un bastoncino di incenso o bruciare delle resine ha infatti influenze positive sulla persona e sull’ambiente. Vengono riconosciuti alla fumigazione mediante incenso effetti stimolanti, calmanti, armonizzanti ed equilibranti, apportatrici di un pensiero ed emozioni positive.

Gli incensi possono inoltre essere usati per attività più pratiche, come la purificazione di stanze ed ambienti, grazie alla loro funzione antisettica, antibatterica, insetto-repellente e antivirale.

Come si producono gli incensi naturali

Il bastoncino d’incenso, così come lo conosciamo, si può suddividere in tre parti:

  1. Bastoncino di bamboo essiccato, con funzione di supporto della base e di combustione.
  2. Base, o masala, costituita da un impasto di polveri di origine vegetale, con funzione coesiva, combustiva e blandamente aromatica.
  3. Oli essenziali aromatici.

Il processo di preparazione dell’incenso completamente naturale è più complesso di quello tradizionale e richiede accorgimenti particolari. Nella composizione della base entrano sostanze vegetali che apportano quegli elementi dinamici, terapeutici, propri dell’Ayurveda.

La base deve essere una composizione bilanciata di elementi, mirata ad ottenere degli effetti specifici, in cui entra in gioco la conoscenza dei principi della medicina Ayurvedica.

Tipologie di incenso naturale

  • Incensi comuni: prodotto con materie prime di base generalmente scadenti, con oli aromatici sintetici ed altri additivi chimici di dubbia tossicità. La composizione non è mai dichiarata nelle confezioni.

  • Incensi naturali atossici: la cui non tossicità è espressamente dichiarata. La base è naturale (costituisce circa 80% del bastoncino) e gli oli essenziali, pur essendo prevalentemente di sintesi, sono di buona qualità. Ci sono prodotti di sintesi, con gradevoli aromi ai quali manca però l’energia vitale che solo la Natura è in grado di generare. Gli incensi di questo tipo rientrano tra i prodotti da usarsi come profumatori per l’ambiente, che possono interagire con la persona creando delle gradevoli sensazioni a livello olfattivo.

  • Incensi completamente naturali: Rientrano in questa categoria tutti gli incensi naturali presenti su Salute in Erba, che sono anche atossici. Alla base non vengono generalmente aggiunti oli essenziali, in quanto gli aromi sono già contenuti naturalmente nelle erbe, fiori, radici, polveri di legni aromatici, frutti, resine e miele che li costituiscono. Questo tipo di incensi non può competere a livello olfattivo e di diffusione dell’aroma con quelli non naturali, in quanto il profumo è dato dalla sola combustione degli ingredienti che lo compongono. Non contengono carbone.

Incensi naturali non tossici

Gli incensi vengono utilizzati facendoli bruciare per produrre un fumo denso e profumato, con caratteristiche che variano a seconda della composizione. Trattandosi di polveri e resine incollate a supporti di bambù è importante che siano atossiche.

Gli incensi naturali disponibili vengono realizzati selezionando le essenze che non producono sostanze nocive per combustione e senza l’impiego di collanti sintetici per un profumo profondo e coinvolgente, piacevole per la meditazione e per la casa.

Incensi naturali bio

Come per tutti i prodotti naturali, l’essere anche biologici è un valore aggiunto, perché in questo modo non ci sono contaminazioni e residui nocivi.

Nella materia prima da agricoltura biologica non ci sono antibiotici, fertilizzanti e prodotti che possono contaminare il fumo.

Una tradizione millenaria come quella degli incensi ha da tempo superato le sue incertezze ed è in grado di proporre profumi esotici e essenze speciali di altissima qualità senza bisogno di additivi.

I migliori incensi naturali

Molti dei migliori incensi naturali sono quelli della tradizione indiana, con copale, mirra ed altre materie prime di altissima qualità, ma ne vengono aggiunti tantissimi, grazie alla fantasia e alla creatività dei maestri. Tra quelli indiani puoi trovare gli Incensi Profumati alle Spezie, gli Incensi Masala con diverse profumazioni, o per un tocco estivo gli Incensi Profumati al ginger Lime.

Sono prodotti con ingredienti naturali, polveri ed essenze pregiate, profumi di fiori e frutti per creare un’atmosfera unica, non solo per la meditazione, ma anche per un tocco particolare ed esotico alla tua casa.

Un’altra tradizione millenaria degli incensi è quella giapponese, popolazione per cui l’armonia con la natura è di primaria importanza e da essa dipende anche l’equilibrio interiore dell’individuo. Tra quelli giapponesi troviamo L’Incenso all’Eucalipto, l’Incenso al Patchouli e Geranio, l’incenso alla Citronella e tanti altri.

Effetti benefici degli incensi naturali

L’uso e l’arte di bruciare sostanze naturali odorose è sempre stato praticato dalle popolazioni più antiche, che usavano bruciare resine ed essenze. Tornando ai giorni nostri, nei nostri ambienti e nelle nostre case, abbiamo scoperto – o se vogliamo “riscoperto” – che la semplice accensione di un bastoncino di incenso ha infatti influenze positive sulla persona e sull’ambiente.

Lo sviluppo dei fumi mediante incenso produce effetti stimolanti, calmanti, armonizzanti ed equilibranti, che favoriscono il pensiero e le emozioni positive, compagni silenziosi durante i nostri raccoglimenti e le nostre meditazioni.

Ogni essenza contiene una o più qualità benefiche a livello psicofisico:

  • Il benzoino, straordinario antistress per la mente con un effetto energizzante antidepressivo
  • Il sandalo favorisce la creatività e l’intuizione, procura pace e serenità alleviando le tensioni
  • La Mirra calma l’animo e conferisce forza ed ottimismo.

Ma sono molti altri gli aromi naturali che possiamo utilizzare per equilibrare i nostri stati d’animo, qualsiasi essi siano e riportarci ogni volta verso il centro di noi stessi.

Dove comprare incensi naturali certificati

I nostri incensi naturali sono tutti disponibili online per essere spediti direttamente a casa tua in speciali confezioni che ne conservano tutta la fragranza e il profumo.

Nella ricerca e nella scelta degli incensi da proporre ai propri clienti, Salute in Erba si è posta un obiettivo primario: distribuire solo gli incensi che potessero definirsi “naturali”. Non sono stati infatti presi in considerazione incensi più accattivanti come aroma ma senza alcuna garanzia sui componenti, come gli incensi che utilizzavano come profumi oli di derivazione sintetica e “certificati” come non tossici.

Si è poi cercato di fare in modo che il prodotto avesse anche una sua valenza a livello etico: ci siamo accertati (ed abbiamo una dichiarazione del produttore a proposito), che il lavoro della manodopera impiegata per la produzione fosse adeguatamente retribuito in linea con gli standard nazionali, e che i lavoratori non fossero in alcun modo a contatto con ingredienti tossici.

Nel confezionamento degli incensi è poi stata utilizzata carta ottenuta a mano da fibre di cotone riciclato, paglia di riso e fibre vegetali da canna da zucchero e ottenute dalla pianta erbacea del banano; tutti ingredienti di recupero, sostenibili, facilmente reperibili ed ottenuti da fonti rinnovabili.

Come bruciare l’incenso

Gli incensi vengono preparati in bacchette o presse. Già da spenti hanno un ottimo profumo, ma per godere a pieno vanno accesi.

Il bon ton e la tradizione richiederebbero stecche di legno con cui portare la fiamma e non fiammiferi o accendini, ma naturalmente ognuna può scegliere il sistema che preferisce. L’importante è spegnere la fiammella non appena si inizia a formare la brace, soffiando oppure agitandola delicatamente.

La bacchetta deve essere messa in un portaincenso, che serve sia per farla bruciare in sicurezza che per raccogliere la polvere.

Le presse vanno delicatamente poggiate su superfici solide come bruciatori, pietre piatte o in caso di necessità in un portacenere.

L’importante è che il sostegno sia ben isolato, perché i conetti di incenso naturale possono scaldare molto mentre bruciano e danneggiare le superfici su cui sono appoggiati.

Momenti in cui bruciare l’incenso

L’incenso si può bruciare in tantissime occasioni, sia come abitudine regolare che per momenti importanti. La meditazione è l’istante migliore in cui essere immersi nei fumi delicati.

Gli incensi sono anche ottimi per depurare l’aria ed eliminare i cattivi odori, come quelli di fumo. Sono usati per creare un’atmosfera rilassata, magari per studiare o semplicemente per godersi un momento di pace.

È importante, per quanto i prodotti siano eccellenti e sicuri, areare la stanza di tanto in tanto.

Estate: il momento migliore per gli incensi Antizanzare alla Citronella

Un momento in cui l’armonia con la natura è più difficoltoso è sicuramente l’estate, stagione in cui le zanzare ronzano intorno a noi durante le cene all’aperto e le serate nel portico di casa. Un rimedio naturale per allontanarle è l’incenso alla Citronella.

Ne trovi un’ampia scelta sul nostro Shop, sia in formato pressa, con le Piramidi di Incenso Antizanzare che si possono usare per profumare piacevolmente la casa allontanando le sgradite ospiti, o le Spirali di Incenso Antizanzare, da accendere prevalentemente all’esterno.

Bruciare la Salvia Bianca

La salvia bianca veniva utilizzata dagli sciamani nei rituali di purificazione e anche al giorno d’oggi è importante per creare atmosfera e allontanare la negatività.

Si presenta in mazzetti che devono essere accesi, se possibile, con un tizzone ardente perché non prendano fuoco ma inizino subito a produrre brace. Altrimenti basta soffiare sulla fiamma appena inizia a fumare.

Per godere degli influssi benefici la salvia deve essere lasciata consumare in una conchiglia o in un supporto che le consenta di avere la giusta aerazione. Il tutto sempre in completa sicurezza, perché ci sono braci ardenti.

Quale incenso naturale scegliere?

Ognuna ha il suo incenso prediletto. C’è chi preferisce il classico copale e chi vuol sentirsi circondata dai profumi della frutta e dell’estate.

Per partire è bene seguire le proprie inclinazioni, mentre per meditare si preferiscono i profumi tradizionali. Per esplorare, invece, si possono scegliere le confezioni miste, dove sperimentare più fragranze e decidere poi quale è quella che si preferisce.

Salute in Erba ti consiglia..

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.