Accedi

1

Carrello

Home » Il Blog di Salute in Erba » Manuka Wellness » Le tre cose da sapere prima di acquistare il Miele di Manuka

Le tre cose da sapere prima di acquistare il Miele di Manuka

15 Giugno 2021
Miele di manuka originale: come scegliere il miglior brand

Acquistare il Miele di Manuka? L’originale…

Il Miele di Manuka è apprezzato in Italia da qualche anno e col passare del tempo cominciano a spuntare vasetti più o meno colorati, certificazioni più o meno regolari e provenienze quantomeno curiose.

Come fare a sapere se stiamo acquistando un miele di Manuka originale e se i nostri soldi sono stati ben spesi?

Primo: assicurarsi che provenga dalla Nuova Zelanda.

Cercare il miele di Manuka di origine 100% Nuova Zelanda. Il miele di Manuka autentico arriva solo dalla Nuova Zelanda.

Il miele di Manuka proviene dai fiori dell’arbusto del Manuka (nome botanico Leptospermum scoparium), che possiede dei composti naturali unici che rendono il miele di Manuka più potente di ogni altro miele.

fiore di manuka

Il nettare è raccolto dalle api del miele dai delicati fiori bianchi e rosa dell’arbusto Manuka nativo della Nuova Zelanda. Questi fiori racchiudono l’essenza del rigido e resistente albero di Manuka, adattato in modo unico per prosperare nell’ambiente naturale ma impegnativo della Nuova Zelanda, dove agisce come protettore naturale e rigeneratore della foresta.

L’arbusto di Manuka ha una lunga storia come pianta medicinale, rispettata e tradizionalmente utilizzata dalla popolazione Maori della Nuova Zelanda come un antimicrobico, antinfiammatorio e rimedio curativo soprattutto per disturbi digestivi, orali e cutanei.

Il miele di Manuka è rinomato in tutto il mondo come uno degli alimenti più pregiati che la natura ci può fornire ed è il primo miele sottoposto a ricerche in modo estensivo e riconosciuto da scienziati e medici esperti.

Secondo: è necessario sapere quanto metilgliossale contiene.

Le prove scientifiche hanno confermato che il metilgliossale – che si forma naturalmente nel miele da un precursore trovato nel nettare di Manuka – è uno dei composti chiave.

Non tutti i mieli di Manuka sono uguali. Il metilgliossale è presente in alti livelli solo in alcuni mieli di Manuka. La quantità minima garantita di metilgliossale è riportata sull’etichetta in modo da sapere cosa si sta acquistando e cosa scegliere in base alle proprie esigenze.

Ogni miele di Manuka che riporta anche il valore di MGO in etichetta è testato e certificato per contenere un livello garantito di metilgliossale.

Terzo: assicurarsi che il miele di Manuka arrivi da una fonte attendibile.

Scegliere un brand di fiducia che ha piena visibilità e controllo sulla sua catena di approvvigionamento è fondamentale per la sicurezza, la qualità e l’autenticità del miele.

Per garantire un prodotto sicuro e di alta qualità, i produttori dovrebbero essere in grado di rintracciare e garantire il loro miele dall’apicoltore al vasetto e avere programmi di garanzia della qualità.

Il miele di Manuka originale proviene da alveari situati in zone remote ed incontaminate della Nuova Zelanda, e ogni vasetto è completamente rintracciabile fino all’apicoltore.

La completa autenticità e la verifica sulla qualità del miele, sia a livello di materie prime che di prodotti finiti, garantisce qualità, purezza e sicurezza alimentare.

Il team di esperti è dedicato all’attenta lavorazione e allo stoccaggio del miele e protegge le sue proprietà uniche da ogni minima interferenza possibile per garantire la conservazione della bontà naturale che si può avere mangiando un cucchiaino di miele di Manuka MGO.

Salute in Erba ti consiglia..

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.