Funghi Medicinali

I Funghi Medicinali: cosa sono e come sceglierli

funghi medicinali

Funghi medicinali

I funghi medicinali sono un prodotto naturale completo, un alimento sicuro che non dà effetti collaterali.

Nella medicina tradizionale cinese, i funghi medicinali, sono utilizzati ormai da almeno 4000 anni.

Impiegati sia per le proprietà nutrizionali che medicali, i funghi selvatici, che crescono spontaneamente nei boschi (fiori d’autunno ) sono i più ricercati dagli intenditori.

I funghi medicinali sono conosciuti per le proprietà protettive e preventive che sviluppano nei confronti di alcune patologie poiché non svolgono la funzione dei comuni farmaci che si limitano a curare soltanto il sintomo della malattia, bensì fanno molto di più, in quanto normalizzano le funzioni organiche al fine di riportare in perfetto equilibrio l’organismo, mantenendo la nostra salute resistente e inalterata.

Dai funghi vengono estratti ed utilizzati i principi attivi che poi possiamo trovare in commercio sotto forma di capsule, polvere e compresse.

Ogni specie di fungo medicinale ha le proprie caratteristiche e specificità per lavorare su uno o più parti dell’organismo.

Tutti i funghi, in modo differente, agiscono come immunomodulanti, ovvero hanno la funzione di regolare le difese immunitarie e per questo possono essere impiegati contemporaneamente a tutte le terapie o trattamenti farmacologici, potenziandone l’effetto ed evitando gli effetti collaterali nel caso dei farmaci.

I funghi hanno molteplici proprietà volte al buon funzionamento del nostro organismo come il potenziamento delle funzioni vitali, l’incremento delle difese immunitarie, la buona condizione del fegato, dello stomaco, dei reni, dell’apparato nervoso e circolatorio, della pelle e di molto altro ancora.

Il lavoro dei funghi medicinali è un lavoro lungo e duraturo nel tempo, un lavoro che agisce in profondità in quanto si deve adattare all’organismo.
Abbinato ad uno stile di vita sano e ad un’alimentazione corretta, i funghi contribuiranno a sostenere l’organismo nei suoi punti più deboli e non solo.

Quali sono i tipi di funghi medicinali che possiamo utilizzare?

In base al momento in cui ci troviamo, allo stato di salute e alle problematiche presenti, sceglieremo il fungo medicinale da utilizzare che più si adatta alla nostra esigenza, naturalmente dietro consiglio di un esperto naturopata.

Ecco alcune tipologie di fungo utilizzabili e la loro funzione:

  • Shiitake (Lentinus Edodes): difende l’organismo dalle infezioni virali e batteriche, mantiene le arterie elastiche, abbassa la pressione arteriosa, contrasta il gonfiore addominale, protegge le gengive e i denti;
  • Reishi (Ganoderma Lucidum): rafforza la memoria e le difese immunitarie nelle allergie, antinfiammatorio, previene la bronchite, antiossidante, protegge la pelle ed inoltre è antidepressivo e rilassante. È considerato il fungo della longevità;
  • Maitake (Grifola Frondosa): previene il diabete ottimizzando il metabolismo del glucosio e migliorando la sensibilità all’insulina, agevola la digestione e brucia i grassi;
  • Agaricus Blazei Murril (ABM): supporta nella prevenzione e nel trattamento di allergie, controlla le patologie autoimmuni, protegge la pelle e favorisce la regolarizzazione del peso corporeo, antiossidante;
  • Cordyceps Sinensis: rafforza le difese immunitarie dall’attacco dei virus, aumenta l’energia vitale e depura il fegato;

Su Salute in Erba potrai trovare i Funghi Medicinali in comode capsule per una comoda e pratica assunzione, singoli o nel nuovo formato A-Mico 5 che integra in una sola capsula, tutti e 5 i funghi, per un benessere a 360 gradi.

ACQUISTA ORA FUNGHI MEDICINALI

 

 

0 commenti

Lascia un commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *