Accedi

Carrello

Spedizione
Gratuita da 39€

Reso facile
Senza spese aggiuntive

Pagamenti sicuri
Anche alla consegna

Servizio clienti
(+39) 02 90960397

Corriere espresso
Consegna in 24/48h

Programma fedeltà
10% sul tuo prossimo ordine

Miele di Manuka, nuova ricerca

14 Marzo 2013

La notizia è di un paio di settimane fa e, anche se è praticamente su tutti i blog che parlano di prodotti naturali, abbiamo aspettato a darne risalto perché è sempre una cosa delicata parlare di certe patologie
Miele di Manuka MGO 400+ confezione da 250 grammi
Ma la stessa ricerca che arriva dall’Università degli Emirati Arabi, è stata pubblicata anche sul giornale ufficiale dell’Istituto Superiore di Sanità da qualche giorno, per cui pubblichiamo l’articolo riportato e l’articolo originale in Inglese.

“Il miele di Manuka sarebbe capace di bloccare l’avanzare delle cellule cancerose, impendendo il loro proliferare.
E’ l’ipotesi valutata da una ricerca dell’Università degli Emirati Arabi Uniti diretta dal dottor Basel Al Ramadi e pubblicata su PloS One.
Gli scienziati hanno messo sotto esame il miele per le sue note proprietà curative, cicatrizzanti e antibatteriche. Così, durante 5 anni di test, i ricercatori hanno impiegato l’alimento su tumori umani ed animali, valutandone i risultati.
Primo dato ad emergere, la validità a dosi ridotte: il miele di Manuka attaccava la massa tumorale già a basse dosi (0,6% di concentrazione) rallentandone la crescita. Forse più importante, l’abilità del miele di provocare apoptosi (la morte delle cellule) della massa tumorale, senza intaccare le cellule sane.
Infine, Al Ramadi e colleghi ritengono come il miele di Manuka possa agire in tandem con la chemioterapia convenzionale, potenziando i danni al tumore e riducendo gli effetti collaterali per la persona. Per questo, sono in agenda ricerche di approfondimento.” 

Tratto da www.sanitanews.it

Prodotti correlati

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.