Accedi

Carrello

Home » Il Blog di Salute in Erba » Alimentazione naturale » Il Polline e le sue Proprietà

Il Polline e le sue Proprietà

24 Gennaio 2022

Indice dei contenuti:

Polline d’api, cos’è?

Il polline d’api è una miscela di polline di fiori, nettare, enzimi, miele, cera e secrezioni d’api.

Le api mellifere raccolgono il polline dalle piante e lo trasportano all’alveare, dove viene immagazzinato e utilizzato come cibo per la colonia.

Non deve essere confuso con altri prodotti delle api come il miele, la pappa reale o il favo. Questi prodotti potrebbero non contenere polline o contenere altre sostanze.

Recentemente, il polline d’api ha guadagnato terreno nella comunità sanitaria perché è ricco di sostanze nutritive, aminoacidi, vitamine, lipidi e oltre 250 sostanze attive.

Per questo, il Ministero Federale della Salute in Germania lo riconosce come medicinale.

Molti studi hanno esaminato gli effetti sulla salute del polline d’api e hanno trovato risultati promettenti.

Il Polline ha più di 250 sostanze attive

Il polline d’api vanta un profilo nutrizionale veramente impressionante.

Contiene oltre 250 sostanze biologicamente attive, tra cui proteine, carboidrati, lipidi, acidi grassi, vitamine, minerali, enzimi e antiossidanti.

I granuli sono costituiti da circa:

  • Carboidrati: 40%
  • Proteine: 35%
  • Acqua: 4–10%
  • Grassi: 5%
  • Altre sostanze: 5–15%

Quest’ultima categoria comprende vitamine, minerali, antibiotici e antiossidanti.

Tuttavia, il contenuto nutrizionale del polline dipende dalla fonte vegetale e dalla stagione raccolta.

Ad esempio, gli studi hanno dimostrato che il la raccolta dalle piante di pino ha circa il 7% di proteine, mentre quello raccolto dalle palme da datteri si avvicina al 35% di proteine ​.

Inoltre, il polline d’api raccolto durante la primavera ha una composizione degli aminoacidi significativamente diversa rispetto al polline raccolto durante l’estate.

I livelli di antiossidanti nel Polline

Il polline d’api è ricco di un’ampia varietà di antiossidanti, tra cui flavonoidi, carotenoidi, quercetina, kaempferolo e glutatione.

Gli antiossidanti proteggono il tuo corpo da molecole potenzialmente dannose chiamate radicali liberi. Il danno dei radicali liberi è legato a malattie croniche come il cancro e il diabete di tipo 2.

Studi in provetta, sugli animali e sull’uomo hanno dimostrato che gli antiossidanti del polline d’api possono ridurre l’infiammazione cronica, eliminare i batteri nocivi, combattere le infezioni e combattere la crescita e la diffusione dei tumori.

Tuttavia, il contenuto di antiossidanti del polline d’api dipende anche dalla sua fonte vegetale.

A meno che una fonte vegetale non sia specificatamente indicata sull’etichetta, può essere difficile determinare da dove provenga il polline d’api.

Il Polline può abbassare il rischio di malattie cardiache

Sia i livelli elevati di lipidi nel sangue che il colesterolo alto nel sangue sono collegati a un aumentato rischio di malattie cardiache. È interessante notare che il polline d’api può ridurre questi fattori di rischio.

Ad esempio, studi sugli animali hanno dimostrato che gli estratti di polline d’api possono abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, in particolare il colesterolo LDL “cattivo”. Link all’articolo.

Nelle persone con miopia causata da arterie ostruite, gli integratori di polline d’api hanno abbassato i livelli di colesterolo nel sangue, aumentando il loro campo visivo..

Inoltre, gli antiossidanti nel polline d’api possono proteggere i lipidi dall’ossidazione. Quando i lipidi si ossidano possono aggregarsi, restringendo i vasi sanguigni e aumentando il rischio di malattie cardiache.

Proteggi il fegato grazie al Polline

Il fegato è un organo vitale che si scompone e rimuove le tossine dal sangue.

Studi sugli animali hanno scoperto che il polline d’api può migliorare le sue capacità disintossicanti.

Negli animali più anziani, il polline d’api ha potenziato la difesa antiossidante del fegato e ha rimosso più prodotti di scarto, come malondialdeide e urea, dal sangue.

Altri studi sugli animali mostrano che gli antiossidanti del polline d’api proteggono il fegato dai danni causati da diverse sostanze tossiche, comprese le overdose di farmaci. Il polline d’api favorisce anche la guarigione del fegato.

Il Polline aiuta il sistema immunitario uccidendo i batteri

Il polline d’api può rafforzare il tuo sistema immunitario, aiutandoti a evitare malattie e reazioni indesiderate.

Per uno, la ricerca ha dimostrato che può ridurre la gravità e l’insorgenza delle allergie .

In uno studio, è stato dimostrato che il polline d’api riduce significativamente l’attivazione dei mastociti. I mastociti, quando attivati, rilasciano sostanze chimiche che innescano una reazione allergica.

Inoltre, diversi studi in provetta hanno confermato che il polline d’api ha forti proprietà antimicrobiche.

È stato scoperto che l’estratto di polline d’api uccide i batteri potenzialmente dannosi come Escherichia coliSalmonellaPseudomonas aeruginosa , nonché quelli che causano infezioni da stafilococco.

Proprietà antinfiammatorie del Polline

Il polline d’api ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, che possono aiutare il tuo corpo nella guarigione delle ferite.

Ad esempio, la ricerca sugli animali ha scoperto che l’estratto di polline d’api era altrettanto efficace nel trattamento delle ferite da ustione come la sulfadiazina d’argento, uno standard nel trattamento delle ustioni, e causava molti meno effetti collaterali.

Un altro studio sugli animali ha mostrato che l’applicazione di un balsamo contenente polline d’api su un’ustione ha accelerato significativamente la guarigione rispetto ai farmaci standard.

Le sue proprietà antimicrobiche possono anche prevenire le infezioni, un importante fattore di rischio che può compromettere il processo di guarigione per graffi, tagli, abrasioni e ustioni.

Polline e Monopausa

La menopausa, che nelle donne segna la fine delle mestruazioni, è spesso accompagnata da sintomi spiacevoli come vampate di calore, sudorazione notturna, cambiamenti di umore e disturbi del sonno.

Gli studi dimostrano che il polline d’api può alleviare diversi sintomi della menopausa .

In uno studio, il 71% delle donne ha ritenuto che i sintomi della menopausa fossero migliorati durante l’assunzione di polline d’api.

In un altro studio, il 65% delle donne che assumevano un integratore di polline ha avuto meno vampate di calore. Queste donne hanno indicato anche altri miglioramenti della salute, come un sonno migliore, una ridotta irritabilità, meno dolori articolari e un miglioramento dell’umore e dell’energia.

Inoltre, uno studio di tre mesi ha mostrato che le donne che assumevano integratori di polline d’api presentavano un numero significativamente inferiore di sintomi della menopausa.

Polline: ci sono controindicazioni?

Il polline d’api è disponibile sotto forma di granuli o integratori ed è sicuro per la maggior parte delle persone.

I granuli possono essere aggiunti ai cibi preferiti come colazione o nei frullati.

Tuttavia, le persone con allergie ai pollini o alle punture di api dovrebbero evitare i prodotti a base di polline, poiché possono causare sintomi come prurito, gonfiore, mancanza di respiro o anafilassi.

Questi prodotti possono anche interagire negativamente con gli anticoagulanti.

Le donne in gravidanza o in allattamento dovrebbero evitare i prodotti a base di polline d’api o comunque sentire sempre prima il medico o il pediatra.

Il polline in granuli o miscelato in integratori alimentari possono essere acquistati su Salute in Erba.

Salute in Erba ti consiglia

Condividi sui social!
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.