Accedi

Carrello

Home » Il Blog di Salute in Erba » Bellezza naturale » Le proprietà del Balsamo di Tigre

Le proprietà del Balsamo di Tigre

25 Luglio 2018
balsamo di tigre rosso originale

All’inizio dell’800 un erborista cinese, ispirandosi agli unguenti e agli olii utilizzati nella Medicina Tradizionale Cinese, realizzò una mistura di olii dalle spiccate proprietà analgesiche, oggi noto come BALSAMO DI TIGRE. Il nome è collegato al significato della tigre nella filosofia taoista, simbolo di coraggio, forza e prosperità (questa formula non contiene assolutamente nessuna parte o derivato della tigre, ovviamente). Il successo di questo meraviglioso unguento è dovuto alle sue notevoli proprietà analgesiche.

Balsamo di Tigre: rosso o bianco?

Il balsamo rosso, più forte, è indicato nei casi di dolori muscolari, mal di schiena e torcicollo; mentre il balsamo bianco, più leggero, può essere d’aiuto in caso di raffreddore o mal di testa e in caso di punture di insetto. E’ un unguento efficace e virtuoso e può essere usato nei seguenti casi:

  • dolore muscolare e articolare;
  • emicrania e mal di testa di intensità da lieve a moderata;
  • punture di zanzara: per alleviare il prurito;
  • tosse: per pulire le vie aeree, applicate sul petto e sulla schiena.
  • raffreddore
  • mal di stomaco

I modi d’uso di questo prodotto sono veramente molteplici, ecco quelli più comuni:

  • per le punture di zanzare: spalmare una piccola quantità di balsamo sulla zona colpita
  • per allontanare qualsiasi tipo di insetto: lasciare il barattolo senza coperchio grazie al suo odore particolarmente intenso
  • per neutralizzare un odore sgradevole del corpo: spalmare un po’ di balsamo sotto le braccia
  • per rimuovere macchie di vernice: versare del balsamo sulla pelle e poi strofinare con un asciugamano
  • per allontanare le tarme: applicare un poco di balsamo all’interno dell’armadio o cassetto
  • per alleviare il mal di gola: applicare un poco di balsamo massaggiando la gola
  • per liberare il naso intasato: spalmare un poco di balsamo sotto il naso
  • per eliminare il mal di testa: massaggiare le tempie con un po’ di balsamo
  • per donare sollievo ai piedi indolenziti: e per scaldare quelli infreddoliti applicare il balsamo con un leggero massaggio
  • per contrastare il mal di stomaco: passare un poco di balsamo intorno all’ombelico

Su Salute in Erba potete trovare entrambe le qualità, perché non provarle tutte e due?

Salute in Erba ti consiglia

Condividi sui social!
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.