Accedi

Carrello

Home » Il Blog di Salute in Erba » Alimentazione naturale » Momordica Charantia: proprietà e usi comuni

Momordica Charantia: proprietà e usi comuni

13 Ottobre 2020

Indice dei contenuti:

Momordica Charantia: cos’è e come utilizzarla

momordica e quercitina

La Momordica Charantia è una pianta commestibile appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee e cresce principalmente in Asia e in Africa, ma è possibile trovarla anche in Australia e nelle isole del Pacifico.

Nota anche come zucca amara (bitter gourd) o come melone amaro (bitter melon) a causa del suo gusto, la Momordica Charantia è famosa per le sue inestimabili proprietà e per la notevole quantità di micro e macro nutrienti che contiene e per i benefici che dona assumendola.
La pianta, ancora poco conosciuta in Italia, si può descrivere come una vite tropicale dai frutti molto amari, la quale ramifica in altezza ed è caratterizzata dall’odore molto forte e pungente che sprigiona. Ciò che rende così speciale la Momordica Charantia è la presenza di frutti e foglie commestibili che possiedono proprietà medicali incredibili.

Il frutto, che è noto come Bitter Melon, assomiglia a un cetriolo dalla buccia zigrinata dalle piccole dimensioni e dal sapore estremamente amaro ed è apprezzato tantissimo anche dalla medicina Ayurvedica. Il colore dei suoi frutti è inizialmente verde e poi diventa giallo/arancio.

Le virtù e i benefici della Momordica Charantia sono veramente numerosi; questa pianta dai frutti amari infatti ha una potente azione antidiabetica, regolarizza l’intestino, elimina le tossine dall’organismo, ha un’azione antitumorale ed è estremamente ricca di vitamine, sali minerali, proteine, flavonoidi e molte altre sostanze importantissime per il benessere del nostro corpo.
Questo rimedio naturale è stato scoperto millenni fa e molti popoli, come i cinesi, gli indiani e gli africani lo usano da sempre per le sue proprietà curative.

La Momordica Charantia come integratore

La Momordica Charantia può essere assunta come integratore per beneficiare di tutte le sue proprietà in tempi rapidi e con molta facilità di assunzione.
Sul nostro e-shop Salute in Erba è presente il prodotto Momordica fonte di quercitinadisponibile in frutti essiccati, utilizzabile sia come integratore sia come spezia per cucinare o come spuntino.
Si consiglia di utilizzare 1/2 cucchiaini di prodotto per preparare una tisana o un decotto, da consumare circa mezz’ora prima dei due pasti principali.

Questo integratore di Momordica Charantia non contiene conservanti ed è gluten free. Tra le indicazioni principali per le quali viene consigliata ricordiamo la sua potente azione antinfiammatoria, digestiva e metabolica.
I frutti essiccati della nota “zucca amara” sono ricchi di principi attivi come le vitamine, i minerali, i flavonoidi (come la quercetina), le saponine e i polisaccaridi.

Cosa contiene la Momordica Charantia

La Momordica Charantia possiede al suo interno un’innumerevole quantità di principi attivi e nutrienti che le permettono di donare immensi benefici a chi ne consuma i frutti e le foglie.
All’interno del famoso bitter melon possiamo trovare:

  • vitamine A, B, C, importantissime e fondamentali per il benessere del corpo. La vitamina A oltre ad essere un’alleata della bellezza di pelle e capelli aiuta a proteggere da infezioni polmonari e migliora la salute delle ossa. La vitamina C, invece, aumenta nettamente le difese immunitarie, è un potente antiossidante ed ha un azione antitumorale;
  • acido folico, una molecola che riesce a prevenire l’anemia aiutando l’organismo nella produzione dei globuli rossi. Fondamentale è il suo utilizzo durante la gravidanza per assicurare al bambino un accrescimento sano e corretto;
  • sali minerali (ferro, calcio, potassio, zinco, fosforo) estremamente importanti per la produzione di energia e per il corretto funzionamento e sviluppo di organi e tessuti. Una mancanza di sali minerali può provocare molti fastidiosi disturbi come stanchezza, crampi, anoressia, aritmie, vomito e sonnolenza;
  • fibre, importanti per l’intestino e spesso consigliate nelle diete per il loro effetto saziante;
  • proteine essenziali per la salute dell’essere umano, esse hanno numerose funzioni come la produzione di ormoni, la crescita muscolare, il corretto funzionamento del sistema immunitario e la salute di pelle, capelli e unghie;
  • flavonoidi (lutenina, zeaxantina e quercetina), i quali sono importanti per occhi, cervello e pelle e riescono inoltre a proteggere il corpo dai radicali liberi e quindi dallo stress ossidativo;
  • saponine, caratterizzate da un forte potere antinfiammatorio e diuretico.

Secondo alcuni studi effettuati dall’università Mahidol di Bangkok, all’interno della Mormodica Charantia sono presenti anche alcune proteine (MRK29) in grado di inibire la replicazione del virus della poliomelite e dell’HIV.

È grazie all’alta concentrazione di tutti questi principi attivi e sostanze fondamentali che la Momordica può essere utilizzata per contrastare numerose patologie e disturbi comuni, mantenendo l’organismo in ottima salute. Tra i componenti più importanti presenti all’interno della pianta c’è sicuramente la quercetina.

La Quercetina: perché è così importante

La Quercetina è un flavonoide importantissimo e conosciuto principalmente per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Essa ha però altre virtù benefiche che la rendono un elemento essenziale nel benessere di tutti i giorni. Tra queste troviamo il suo potente effetto diuretico e la sua azione contrastante nei confronti di allergie, artriti, psoriasi e altri disturbi. Tutto questo è possibile grazie al suo potente potere antiossidante che permette di ridurre lo stress ossidativo e contrastare attivamente i radicali liberi, responsabili di molti disturbi e dell’invecchiamento precoce.

La Quercetina diventa quindi importantissima per proteggere l’organismo e prevenire numerosi disturbi molto diffusi e molto difficili da gestire.

Le proprietà benefiche della Momordica Charantia

Le proprietà benefiche della Momordica Charantia sono numerose e molto importanti poiché essa riesce a contrastare numerose patologie, migliorando la salute dell’essere umano. Alcuni popoli la utilizzano da millenni mentre in alcuni paesi è ancora sconosciuta e si inizia solo adesso a sentirne parlare. Tra i benefici più importanti abbiamo:

  • Proprietà antidiabetica poiché riesce a ridurre significativamente i livelli di glucosio nel sangue a digiuno. Ciò è stato dimostrato attraverso uno studio effettuato su alcune persone della popolazione della Tanzania, individuate come pre-diabetiche e nelle quali si sono riscontrati notevoli miglioramenti;
  • contrasta la ipercolesterolemia, ossia i livelli di colesterolo nel sangue. Questo effetto importantissimo viene garantito dalla parte acquosa del frutto della Momordica Charantia, la quale riesce a contrastare il “colesterolo cattivo” mantenendo però allo stesso tempo intatto il “colesterolo buono”. Ottimi risultati si sono ottenuti dopo solamente due settimane di assunzione del bitter melon;
  • attività anti-ulcerosa e antibatterica;
  • stimola il metabolismo ed è quindi consigliata come coadiuvante nelle diete mirate alla perdita di peso;
  • anti-tumorale: secondo alcuni studi, infatti, sembrerebbe che la Momordica riesca a contrastare i tumori della pelle e a rafforzare l’attività dei linfociti;
  • purificante e purgante riesce infatti a pulire il tratto gastrointestinale e a contrastare le infezioni;
  • protezione dal sole e benessere della pelle poiché ricca di beta carotene.

Modalità di assunzione della Momordica

Nota anche come Bitter Melon la Momordica Charantia è molto apprezzata per le sue tante proprietà. Per poter beneficiare dei suoi numerosi principi attivi è importante scoprire dove trovarla e sapere come assumerla. La scelta migliore è quella di acquistare un buon integratore alimentare.
Si può assumere in diversi modi, in base alle proprie preferenze e alle proprie abitudini personali e si trova sotto forma di frutti essiccati.
Il miglior modo per utilizzarla quotidianamente è quello di gustarla all’interno di una tisana, la quale deve essere consumata ogni giorno prima dei pasti principali. Per prepararla è sufficiente mettere due cucchiaini di Momordica (che equivalgono a circa 4 grammi) all’interno di acqua bollente ed attendere alcuni minuti prima di consumarla.

Nel caso si preferissero altre soluzioni si possono usare i frutti essiccati del Bitter Melon per cucinare o semplicemente consumarli come spuntini a metà mattina o pomeriggio.

La coltivazione della Momordica Charantia

La Momordica Charantia cresce principalmente in Asia, Africa e Sud America e fa parte della famiglia delle Cucurbitacee. È conosciuta con molti nomi differenti: melone amaro, karela, ampalaya ed è famosa per i suoi frutti, dal sapore estremamente amaro e dalle numerose proprietà benefiche. Molte aziende agricole, anche italiane, si sono dedicate nel tempo alla coltivazione di questa miracolosa cucurbitacea.
La temperatura dell’ambiente dove viene coltivata deve rimanere tra i 20°C ed i 32°C circa e sono necessari un ambiente umido e una grande quantità di acqua. Per permettere ciò si può optare per la stagione delle piogge o per un’opportuna irrigazione costante.
La Momordica fiorisce dopo circa 30 giorni dal suo trapianto ed il suo ciclo colturale è considerato annuale. Per poter crescere in maniera corretta essa necessita di tralicci, alla quale deve essere fissata periodicamente nei momenti di crescita ed allungamento.
Il terriccio più consigliato per la coltivazione del Bitter Melon è quello bio per ortaggi, il quale deve essere ben drenato e fertile. Il frutto si raccoglie da settembre in poi, a circa tre mesi di distanza dalla fioritura.
Non è solo il frutto la parte commestibile della Charantia, si possono infatti utilizzare varie parti della Momordica in cucina, come i semi che sono molto buoni e nutrienti e si possono aggiungere nella preparazione di insalate, o le foglie, utilizzate nello stesso modo. Spesso questa cucurbitacea si trova sotto forma di intergratore alimentare poiché in Italia non è ancora molto diffusa e conosciuta come in altri paesi del mondo.

Le altre specie di Momordica

Anche se la più nota e diffusa è la Charantia, esistono numerose altre specie di Momordica, le quali hanno nomi differenti e caratteristiche che le contraddistinguono e le rendono uniche. La Momordica Charantia rimane comunque la più conosciuta a livello mondiale grazie ai tantissimi principi attivi che l’hanno resa un ottimo rimedio naturale per numerosi disturbi e un elemento importantissimo di alcune tradizioni e medicine come quella ayurvedica.

Esse appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee, piante rampicanti caratterizzate dalla presenza di foglie tondeggianti e frutti spesso commestibili. Queste piante crescono tendenzialmente in zone dal clima tropicale. Nella grande famiglia delle cucurbitacee si trovano anche zucchine, meloni e cetrioli.
Tra le altre specie di Momordica troviamo la dioica, la rostrata, la cochinchinensis e la balsamina.

La Momordica Dioica

La Momordica Dioica è conosciuta anche come zucca spinosa o zucca della colonna vertebrale ed è molto diffusa in India. I frutti di questa specie vengono consumati in molte pietanze diverse come nella carne e nel pesce. I suoi frutti, molto più piccoli rispetto a quelli della Charantia, hanno una forma ovale o rotonda. Anche la Momordica Dioica è molto apprezzata nella cura per il diabete in tutte le regioni dell’India.

La Momordica Rostrata

La Rostrata è diffusa soprattutto in Kenya, Somalia e Uganda. È una pianta perenne ed i suoi frutti hanno un gusto molto dolce, apprezzato anche dai bambini. Viene utilizzata come lassativo e le sue foglie sono state utilizzate anche per la cura della malaria.

La Momordica Cochinchinensis

Questa specie, conosciuta anche come GAC o melone perenne, viene coltivata nell’Australia nord-orientale e nel sud-est asiatico. Il colore rossastro/arancio è dovuto all’alta concentrazione di beta caroteni presenti al suo interno. Essa viene apprezzata molto per la sua funzione protettiva nei confronti di occhi e vista.
Al suo interno è possibile trovare un’altissima quantità di licopene, importantissimo per le sue qualità anti-ossidanti e preventive nei confronti di malattie come i tumori.
Il GAC è molto amato e utilizzato in Cina e Vietnam, specialmente in cerimonie importanti come matrimoni e celebrazioni per festeggiare l’inizio del nuovo anno. Il frutto può essere consumato fresco o può essere utilizzato nella preparazione di risotti ed altre pietanze. Si può inoltre trovare sotto forma di succhi e purea, molto diffusi anche negli Stati Uniti.

La Momordica Balsamina

La momordica balsamina, conosciuta anche come balsam apple o balsam pear è una vite annuale molto diffusa in Africa, Asia e America centrale. I suoi fiori sono gialli e i frutti rotondi e arancioni.
Questa specie di Momordica viene spesso utilizzata nella preparazione di integratori alimentari e rimedi omeopatici.

Salute in Erba ti consiglia..

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.