Accedi

Carrello

Home » Il Blog di Salute in Erba » Tutti gli articoli » Tiglio: le proprietà della Pianta Officinale

Tiglio: le proprietà della Pianta Officinale

19 Settembre 2020

Indice dei contenuti:

I principi attivi del Tiglio

Tiglio e le sue proprietà

Appartenente alla famiglia delle Tiliacee, il Tiglio cresce in Europa e si presenta come un maestoso albero di alto fuso, fittamente ramificato e con una chioma folta e rigogliosa.

I numerosi principi attivi sono localizzati nei fiori che, una volta essiccati, trovano largo impiego nelle preparazioni fitoterapiche.
Si tratta di molecole appartenenti ai seguenti gruppi:

  • flavonoidi
  • polifenoli
  • tannini
  • saponine
  • polisaccaridi
  • mucillagini
  • minerali
  • vitamina C

Grazie alla contemporanea azione di tali elementi, il tiglio è in grado di offrire efficaci attività terapeutiche sia di tipo diaforetico (potenziamento della sudorazione) che sedativo, oltre che regolarizzatore sulla frequenza del battito cardiaco e quindi sulla pressione arteriosa.

Per quanto si riferisce alle sue proprietà sedative, il vegetale può essere assunto tranquillamente anche dai bambini poiché non ha effetti collaterali e la sua azione è piuttosto blanda.

È prassi comune fare ricorso a tisane o infusi di fiori di tiglio proprio in età pediatrica, a cominciare dai primi mesi di vita del neonato che ne può fare uso anche durante l’allattamento.

La biodisponibilità dei principi attivi in esso contenuti rende il tiglio estremamente efficace sia assunto da solo che in formulazioni erboristiche miste, associato ad altri vegetali.

Le principali tipologie di preparati comprendono:

  • integratori sotto forma di capsule oppure di gocce;
  • tisane e infusi
  • tintura madre
  • estratto alcolico
  • olio essenziale
  • miele naturale

Quando viene utilizzato a scopi terapeutici, il tiglio deve essere formulato con preparazioni standard, in cui i principi attivi sono stati preventivamente titolati per garantire la massima efficacia.

Quali sono le proprietà del tiglio?

In erboristeria il tiglio viene largamente usato per numerosi impieghi che sfruttano l’attività dei principi attivi contenuti nei suoi fiori utilizzati principalmente sotto forma di infusi.

• Proprietà diaforetiche del tiglio

I preparati contenenti questi fiori si rivelano molto efficaci per favorire la sudorazione in tutti i casi in cui la temperatura corporea sia elevata (sindromi febbrili).
Pertanto il tiglio viene considerato un blando antipiretico naturale in grado anche di potenziare l’eliminazione delle tossine microbiche e dunque di favorire la disintossicazione dell’organismo.

• Proprietà sedative del tiglio

La pianta offre un valido supporto in caso di disturbi derivanti da stress e tensione psico-emotiva, responsabili dell’insorgenza di sindromi ansiose.
Assunto da solo (in varie formulazioni) oppure in associazione con altre piante (come valeriana, melissa, biancospino, camomilla e passiflora), il tiglio si comporta come un efficace ansiolitico naturale che, come tale, non provoca effetti avversi né assuefazione.

• Proprietà emollienti del tiglio

L’estratto secco di fiori di tiglio viene prescritto in caso di affezione delle prime vie aeree in quanto agisce a livello delle cellule mucipare dell’epitelio respiratorio facilitando la fluidificazione del muco.
Come conseguenza diventa molto facile l’eliminazione delle secrezioni catarrali che, essendo più liquide, non rimangono attaccate alla parete delle vie respiratorie superficiali.
Anche in caso di secchezza della gola, preparati del genere sono molto efficaci.

• Proprietà antispasmodiche del tiglio

Il tiglio svolge un effetto miorilassante sulla muscolatura liscia (involontaria) che si trova principalmente a livello dei visceri e dell’apparato genitale, contribuendo ad alleviare i dolori provocati da contratture miogene.
Grazie alla loro azione antispastica, gli estratti titolati di tiglio trovano impiego in caso di dismenorrea, coliche renali, biliari e intestinali o comunque tutte le volte in cui sia necessario eliminare sofferenza di tipo crampiforme.

• Proprietà anti-tosse del tiglio

L’azione anti-tosse della pianta dipende dall’attività delle mucillagini che, insieme alla vitamina C, funzionano come sedativi dello stimolo tussigeno, spesso derivante da sollecitazioni esterne.
Bevendo una tisana calda al tiglio arricchita da qualche cucchiaino di miele sempre al tiglio si ottiene un valido effetto di attenuazione dei colpi di tosse, soprattutto notturni.

• Proprietà antimicrobica del tiglio

L’estratto alcolico del vegetale, che contiene un’elevata percentuale di tannini, è dotato di un notevole potere germicida, che si manifesta nell’eliminazione di microrganismi patogeni (come batteri e virus) grazie alla distruzione dell’involucro che li protegge; in questo modo i microbi non riescono più a moltiplicarsi e muoiono.

• Proprietà anti-edemigena del tiglio

I flavonoidi, particolarmente abbondanti nei fiori e nelle foglie della pianta, sono responsabile della sua attività anti-edemigena.
Tutte le volte in cui si formano edemi a causa di modificazioni del ricambio idrico, l’organismo subisce anche un’alterazione della circolazione linfatica.
Assumendo estratti secchi titolati di tiglio sotto forma di capsule è possibile aumentare la diuresi e quindi eliminare i liquidi accumulati per la fuoriuscita dai vasi linfatici.

• Proprietà antinfiammatorie del tiglio

Mediante suffumigi effettuati con fiori di tiglio essicati in 1 litro di acqua bollente si ottengono benefici riscontri in caso di raffreddore accompagnato da congestione nasale.
Il raffreddore infatti si risolve molto velocemente e non degenera in disturbi più seri.

• Proprietà stomachiche del tiglio

Si definisce stomachica qualsiasi sostanza che agisce migliorando la peristalsi dello stomaco e la produzione del succo gastrico e di conseguenza la digestione.
Bere una tisana di tiglio dopo i pasti si conferma un’ottima abitudine per abbreviare i tempi della digestione, soprattutto in caso di meteorismo e aerofagia, due disturbi che vengono eliminati dall’assunzione del preparato.

Principali utilizzi del tiglio

• Tiglio per dormire

Considerato un rimedio d’elezione nei casi d’insonnia causata da ansia ed agitazione, il tiglio può essere a ragione considerato un prodotto ipnoinducente naturale di notevole effetto terapeutico.

Di solito viene consigliato il consumo di tisane realizzata con tiglio in associazione con altre piante sedative, come melissa, valeriana, passiflora, biancospino, camomille e lavanda.

I principi attivi responsabili di questo rimedio naturale contro l’insonnia sono i flavonoidi che, titolati adeguatamente nei vari tipi di preparati, contribuiscono a garantire un sonno sereno e senza interruzioni.

È sempre consigliabile consumare tisane o infusi non soltanto prima di coricarsi, ma durante l’intera giornata, preferibilmente dopo i pasti, per sfruttare anche l’azione digestiva del preparato.

• Tiglio contro ansia e stress

Chi soffre di sindrome ansiosa conosce bene l’efficace effetto terapeutico del tiglio, che viene considerato uno dei più validi rimedi fitoterapici.
L’estratto dei fiori è un eccellente supporto terapeutico nelle forme medie o moderate di sindrome ansiosa.

Come la maggior parte dei rimedi erboristici, anche il tiglio non presenta effetti collaterali ed è ben tollerato dall’organismo che, fin dalle prime dosi, è in grado di allentare la tensione psico-emotiva.

Il vegetale è uno dei più antichi rimedi naturali per l’ansia e può essere assunto a partire dalla prima infanzia, in caso di coliche da ansia.

Particolarmente indicato in tutte le fasi di esaurimento psico-fisico, esso esercita i suoi benefici effetti sulla muscolatura, minimizzandone le contratture da stress.

• Tiglio per gastrite

La gastrite, che è una patologia di tipo psico-somatico in quanto presenta una forte componente psicologica, consiste nell’iperproduzione di succo gastrico anche in momenti in cui non sarebbe richiesta la sua sintesi.

Come conseguenza la mucosa dello stomaco viene a contatto con un pH acido che provoca pirosi e dolore.
In questi casi è necessario modificare il regime dietetico adattandolo alla condizione di iperacidità, privilegiando i cibi a composizione alcalina.

Tra i rimedi naturali, il tiglio si conferma un prezioso supporto per minimizzare l’acidità delle pareti gastriche e regolarizzare il pH dell’organo.

Il suo meccanismo d’azione si collega all’attività sedativa degli estratti secchi titolati, che risultano estremamente vantaggiosi anche per la pompa protonica delle cellule dello stomaco.

Tiglio: prodotti

Il tiglio può essere assunto con vari prodotti che, a seconda delle differenti esigenze, presentano dosaggi e formulazioni diverse.

Tisane con tiglio

Le tisane rappresentano forse i preparati erboristici maggiormente utilizzati dai consumatori, anche grazie al loro sapore particolarmente gradevole.

Sono disponibili prodotti monocomponenti oppure pluricomponenti; tra questi la Tisana della Tempesta contenente camomilla, salvia, menta piperita, sambuco, timo e fiori di tiglio è un rimedio ideale sia per alleviare ansia e stress che per migliorare l’assimilazione dei cibi.

Infatti salvia, menta piperita, timo e sambuco contribuiscono a facilitare i processi digestivi, mentre camomilla e fiori di tiglio sono blandamente calmanti.

La confezione, contenente 18 bustine per infusi biolòogici, è disponibile presso il nostro shop specializzato nella commercializzazione di prodotti naturali, per la casa, integratori e cosmetici.

Miele al tiglio

Utilizzato per dolcificare in maniera naturale sia infusi che tisane, il miele al tiglio garantisce anche benefici effetti a livello dell’apparato gastro-intestinale grazie alle sue proprietà stomachiche e antiacide.

La presenza di una quantità titolata di estratti del vegetale, consente al miele di associare in un unico preparato alcuni benefici, rivelandosi un rimedio blandamente sedativo e antispastico sulla muscolatura liscia dei visceri.

Prima di coricarsi sarebbe buona norma bere un infuso di tiglio con due cucchiaini di questo miele, per ottenere un’azione rilassante potenziata dal sapore zuccherino della bevanda.

Il prodotto, che trova largo impiego anche nella cura e prevenzione dell’emicrania tensiva, si può acquistare on-line presso lo store Salute in Erba.

Integratori Tiglio in gocce

In associazione co biancospino, luppolo, camomilla e avena, il tiglio entra a far parte del Serasan, un integratore formulato in gocce utilissimo per regolarizzare il ritmo sonno/veglia nei bambini e negli adulti.

Il preparato è prodotto sotto forma di gocce analcoliche, da assumere con il dosaggio di 20 gocce alla sera prima di coricarsi.

Sintetizzato presso i Laboratori San Valle, Serasan è stato progettato appositamente con la finalità di alleviare l’angoscia dando sollievo anche ai bambini che mostrano difficoltà ad addormentarsi.

Disponibile in confezioni da 30 millilitri dotate di un pratico dosatore.

• Fiori di tiglio

I fiori di tiglio possono essere consumati freschi oppure secchi sotto forma di infusi o tisane, da consumare sia calde, magari dolcificate con qualche cucchiaino di miele, sia fredde come bevande dissetanti e rinfrescanti.

Tenendo conto che il periodo di fioritura del tiglio coincide con l’inizio dell’estate (giugno e luglio), la raccolta dei fiori deve essere portata a termine all’inizio della loro fioritura e cioé prima che siano completamente schiusi.

Per il processo di essiccazione è necessario distendere i fiori su una superficie asciutta e in un luogo aperto e ventilato, preferibilmente in completa esposizione solare, per evitare la formazione di muffe da umidità.

La conservazione può durare fino a 12 mesi, in contenitori di vetro con chiusura ermetica.

I fiori di tiglio freschi possono essere aggiunti a insalate miste, alle quali offrono un delizioso aroma molto intenso.

Tiglio in capsule

Specificamente finalizzato alla cura dei disturbi dell’apparato respiratorio, il tiglio in capsule favorisce il benessere di naso e gola oltre a migliorare gli scambi gassosi durante inspirazione ed espirazione.

Questo rimedio naturale per il sistema respiratorio, si trova vendita presso il nostro shop e viene prodotto con fiori e gemme in polvere di varie specie di tiglio e deve essere assunto sotto forma di 2 capsule prima dei due pasti principali.

Ideale in presenza di disturbi alla gola o al naso, il prodotto è indicato anche per aiutare l’organismo a rilassarsi in caso di stress prolungato, magari derivante da periodi di surmenage.

Tintura madre di tiglio

La tintura madre di tiglio consiste in una soluzione idroalcolica ad effetto blandamente sedativo, da utilizzare in caso di nervosismo e irritabilità da stress.

L’esclusiva formulazione del preparato garantisce la massima efficacia dei suoi principi attivi rendendolo un buon rimedio naturale per lo stress in tutti i casi in cui l’organismo sia sottoposto a fattori stressogeni.

La tintura madre di tiglio, che è disponibile su Salute in Erba in boccette da 50 millilitri.
Il dosaggio consigliato è di 50 gocce da assumere alla sera prima di coricarsi, per garantire un sonno ristoratore e senza interruzioni.

Tiglio: controindicazioni e usi in gravidanza

Il tiglio è una pianta che trova impiego durante i mesi di gestazione quando la futura mamma è affetta da problemi di irritabilità, insonnia o nervosismo immotivato.

Grazie alla sua azione blandamente sedativa sul sistema nervoso centrale e su quello autonomo, il vegetale si rivela particolarmente efficace anche in caso di spasmi intestinali oppure della muscolatura uterina.

Generalmente viene consumato come tisana, che non presenta controindicazioni dal IV mese in avanti, dato che nel primo trimestre è sempre meglio non fare uso di nessun infuso.

A parte rarissimi casi di intolleranza al vegetale, le tisane di tiglio non provocano effetti avversi e possono quindi venire assunte con tranquillità dalla gestante alla sera prima di coricarsi, oppure durante la giornata in momenti di ansia o nervosismo.

Tiglio per bambini

Una leggera tisana al tiglio è indicata anche per i bambini molto piccoli, a partire da un anno d’età; infatti il suo potere rilassante e blandamente sedativo contribuisce a calmare senza nessun effetto collaterale.

Il preparato in gocce si è rivelato utile anche per alleviare il nervosismo durante la fase della dentizione, mantenendo i dosaggi piuttosto bassi.

Durante l’età scolare, in caso di manifestazioni gastro-intestinali di natura psico-somatica, è indicato l’impiego di infusi al tiglio da assumere alla mattina prima di recarsi in classe.

Se il bambino è affetto da disturbi del sonno, può essere utile una tisana al tiglio da bere prima di coricarsi, preferibilmente arricchita con qualche cucchiaino di miele, sempre al tiglio.

Come riconoscere la foglia e il fiore del Tiglio?

Albero particolarmente longevo, che può arrivare fino a 1000 anni d’età, il tiglio cresce spontaneo in tutta Europa sia in zone pianeggianti che in montagna, non oltre i 1500 metri.

Il suo nome ha origini greche e deriva dal vocabolo “ptilon” che significa “ala”, con evidente riferimento alla brattea laterale presente sulla base delle infiorescenze.

  • Il fusto del tiglio, la cui altezza è compresa tra 15 e 30 metri, appare diritto e rivestito da una corteccia grigiastra, con rami ricchissimi di foglie.
  • Le foglie del tiglio sono provviste di un picciolo molto lungo, che costituisce un fattore tipicizzante della specie; la loro lamina è di colore verde intenso ed ha un margine seghettato con apice acuminato e con una superficie rivestita da una leggera peluria.
  • I fiori del tiglio si caratterizzano per un intenso profumo dolce e penetrante ed hanno una corolla formata da petali bianco-avorio tendente al giallo dorato; solitamente riuniti in piccoli mazzetti sostenuti da un unico peduncolo, mostrano un’evidente e scenografica fioritura durante i mesi di giugno e luglio.

Questa pianta è inconfondibile proprio per l’aspetto di foglie e fiori e soprattutto per l’aroma inebriante che emana durante il periodo di massima fioritura.

Salute in Erba ti consiglia..

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.