Accedi

Carrello

Home » Il Blog di Salute in Erba » Alimentazione naturale » Come dimagrire senza fatica: 10 rimedi e integratori naturali

Come dimagrire senza fatica: 10 rimedi e integratori naturali

4 Marzo 2021
Consigli e integratori naturali per dimagrire - Salute in Erba

Indice dei contenuti:

Come faccio a dimagrire?

Dimagrire significa perdere peso, un’azione resa possibile agendo a vari livelli, comprendenti il regime nutritivo, l’attività fisica e l’assunzione di integratori alimentari.

È proprio dalla sinergia di questi tre aspetti che si possono ottenere i risultati migliori, derivanti da un lato dall’eliminazione dei grassi accumulati sotto forma di pannicoli adiposi e d’altro lato dall’introduzione di un quantitativo calorico inferiore a quello normalmente assunto.

• Per quanto riguarda l’alimentazione è necessario privilegiare cibi proteici, diminuendo quelli glucidici e soprattutto lipidici, ponendo particolare attenzione a equilibrare correttamente il bilancio energetico degli elementi.

L’attività fisica è sempre consigliata in quanto consente di potenziare il benessere dell’organismo a tutti i livelli, migliorando la funzione cardio-circolatoria, respiratoria e renale.
Non bisogna dimenticare che la sedentarietà è spesso causa di molti disturbi organici.

Gli integratori per dimagrire sono considerati un validissimo supporto, infatti la loro efficacia dipende dal loro meccanismo d’azione, che può essere di brucia-grassi, di drenaggio dei liquidi corporei in eccesso, accelerante sul metabolismo oppure inibente sul centro della fame.

1. Integratori naturali per dimagrire

Si tratta di prodotti alimentari destinati a integrare il normale regime dietetico, che pertanto non sono farmaci e non richiedono la presentazione di ricetta medica.

Nella maggior parte dei casi la loro formulazione si basa sull’impiego di prodotti naturali che, sfruttando principi attivi efficaci e soprattutto non provocando nessun effetto collaterale, sono in grado di eliminare gli eccessi ponderali.

Il meccanismo d’azione di queste sostanze è rivolto al miglioramento del metabolismo, consistente nell’insieme di tutte le reazioni biochimiche che si verificano nel corpo.

Ci sono diversi prodotti naturali che agiscono a vari livelli:
integratori che aumentano il consumo lipidico e bruciano i grassi, provocando lo scioglimento dei depositi adiposi localizzati solitamente in determinate zone (glutei, cosce, addome, fondo-schiena);
integratori che riducono l’assimilazione dei glucidi, aumentandone il catabolismo;
integratori drenanti che favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso,
agendo sulla funzione dell’apparato escretore, incentivando i processi di minzione;
integratori detox che depurano l’organismo, contribuendo a espellere le tossine che vengono eliminate con l’urina.

La produzione degli integratori dimagranti utilizza estratti di vegetali di numerose piante, delle quali vengono impiegate radici, tuberi, foglie oppure fiori.

Alcuni preparati sono dotati anche di proprietà immuno-modulanti e immuno-stimolanti, agendo quindi sulla risposta immunitaria dell’organismo che risulta più pronta ed efficace.

2. Drenanti per dimagrire

Gli integratori drenanti sono prodotti naturali che aumentano la diuresi, contribuendo a eliminare la ritenzione idrica e la cellulite, spesso provocata dalla stasi di liquidi corporei in eccesso.

• La linfa o succo di betulla è un estratto vegetale che trova largo impiego come drenante in quanto stimola la produzione di urina e la sua eliminazione insieme ai liquidi in eccesso, incentivando anche l’escrezione delle tossine accumulate.

Il suo meccanismo d’azione si basa sul potenziamento della filtrazione renale, che risulta maggiore rispetto alla norma: in questo modo vengono eliminate le formazioni edematose, i “cuscinetti” che solitamente sono presenti nelle parti declivi del corpo.

Con una regolare assunzione di integratori a base di betulla, l’organismo si asciuga e si sgonfia per l’aumentata diuresi e, di conseguenza, perde peso. In questo caso il dimagramento è associato a un efficace effetto detox.

• Formulati con estratti delle sue foglie, gli integratori a base di caffè verde sono consigliati per eliminare i liquidi in eccesso sfruttando l’attività di polifenoli, vitamine e di teina e caffeina.

Grazie alla sua azione anti-ossidante contro i radicali liberi circolanti, essi tonificano l’organismo, mettendo a disposizione una quota energetica che non deriva dall’introduzione di calorie.

Proprietà simili agli integratori drenanti a base di té verde, efficaci per perdere peso senza indebolire il fisico ma, al contrario, lo rendono maggiormente reattivo: perfetti da associare a una dieta ipocalorica senza sentirne la fatica!

Un ottimo integratore naturale che accelera il metabolismo e favorisce il calo ponderale è Viproactive Slim Pro, che grazie all’unione di caffè verde, che funge da acceleratore metabolico, pepe nero che supporta la digestione, e cromo, che abbassa la glicemia, si configura come un prodotto completo per dimagrire con efficacia.

3. Detox per dimagrire

Conosciuti fin dall’antichità per le loro efficaci proprietà benefiche, i decotti svolgono un’azione dimagrante indiretta, dato che agiscono su alcuni fattori responsabili dell’aumento ponderale corporeo.

La disintossicazione ottenuta in seguito all’assunzione di prodotti detossinanti consente di eliminare le dannose scorie (di produzione endogena oppure introdotte dall’esterno), che rallentano i processi biologici.

Tisane, infusi e decotti detox devono essere consumati preferibilmente alla mattina, poiché durante il giorno, quando le reazioni metaboliche sono più attive, riescono ad agire sugli emuntori, come veri e propri rimedi naturali per la funzione di reni e fegato.

È necessario non dolcificare le bevande, per tenere sotto controllo l’introduzione di calorie e per non aumentare la glicemia.

I decotti di norma si ottengono dalla cottura delle parti dure della pianta, come radici e corteccia, che devono venire bollite a lungo in acqua pura.
Le tisane e gli infusi, invece, si ottengono da fiori e foglie.

Per ottenere risultati apprezzabili è indispensabile fare impiego di questi preparati per alcune settimane, dato che il loro effetto è coadiuvante su altri fattori, come il regime alimentare, l’attività fisica e l’assunzione di integratori.

4. Accelerare il metabolismo

Per definizione, il metabolismo comprende tutto l’insieme dei processi biochimici ed energetici che si svolgono all’interno dell’organismo, allo scopo di estrarre l’energia contenuta negli alimenti, destinandola alle cellule.

Un perfezionato meccanismo di regolazione provvede a mantenere in equilibrio questi processi in rapporto da un lato alle richieste cellulari e d’altro lato alla disponibilità dei nutrienti.

Esiste un dispendio energetico quotidiano corrispondente al consumo di calorie giornaliero, che, in condizioni di normopeso, deve venire integrato con un quantitativo equivalente introdotto con i cibi.
Quando succede che tale bilancio si altera, insorgono le variazioni di peso.

In presenza di chili di troppo è quindi opportuno potenziare il consumo calorico, mediante un processo di accelerazione del metabolismo, che dipende principalmente dall’incremento del dispendio energetico.

In tali situazioni bisogna agire su due aspetti, che sono:
• dieta;
• attività fisica.

In entrambi i casi è indispensabile potenziare l’eliminazione dei grassi, realizzabile appunto con una velocizzazione delle reazioni metaboliche.

Un metabolismo veloce, infatti, contribuisce a rallentare molto i processi assimilativi dei nutrienti, che vengono utilizzati soltanto per le normali funzioni fisiologiche e non per accumulo.

I rimedi naturali che potenziano il metabolismo, come l’integratore Gymnema, svolgono un’azione dimagrante proprio a questo livello, in quanto rendono disponibile soltanto la quota calorica utile alle normali funzioni vitali.

Di conseguenza si previene la formazione di depositi lipidici, eliminando quelli già esistenti, sfruttando l’azione bi-fasica dei preparati.

Secondo numerose ricerche scientifiche nutrizionistiche, per dimagrire velocemente e soprattutto per non riprendere peso, l’opzione più indicata è senza dubbio quella di agire a livello delle reazioni metaboliche.

5. Bruciare i grassi con i termogenici

Gli integratori termogenici sono prodotti a base di sostanze vegetali in grado di bruciare i grassi che vengono trasformati in calore: il vocabolo “termogenico” significa appunto “che genere calore”.

Si tratta di preparati green, 100% biologici, i cui estratti attivano la termogenina, una proteina capace di utilizzare i lipidi di deposito accumulati nel tessuto adiposo e in quello epatico.

Grazie alla sua elevata azione lipolitica, il Fucus è un’alga che trova sempre maggiore impiego nelle diete dimagranti, come eccellente integratore.

Essendo un’alga, esso contiene elevate concentrazioni di iodio, la cui funzione stimolante sulla tiroide contribuisce ad accelerare il metabolismo, che è fortemente influenzato dalla componente ormonale.

I preparati a base di fucus, invece, migliorano la funzionalità ghiandolare, ottimizzando i processi lipolitici.

In ambito fitoterapico, questa alga viene consigliata perché contiene numerosi principi attivi utili al corpo, che sono:
• iodio;
• beta-carotene;
• mannitolo;
• bromo;
• xantina;
• potassio;
• vitamine;
• mucillagini.

Complessivamente gli integratori a base di fucus svolgono dunque un’attività snellente, disintossicante e di supporto sulla funzionalità cardio-vascolare (potassio), tiroidea (iodio), renale (mannitolo) e intestinale (mucillagini).

Gli ormoni tiroidei svolgono un ampio controllo sulle reazioni biochimiche dell’organismo, confermato dal fatto che, in caso di ipotiroidismo, i soggetti tendono a ingrassare.

Un validissimo aiuto per la tiroide è l’Ashwagandha, in particolare la comoda formulazione di Ashwagandha in Polvere, che aiuta ad abbassare i livelli glicemici e di colesterolo e a combattere ansia e stress, spesso causa di insonnia.
Un sonno ristoratore e adeguato è importante anche per mantenere il controllo del peso.

6. Pastiglie per dimagrire e ridurre la fame

Un aspetto su cui è possibile fare affidamento in un programma dimagrante è senza dubbio quello di ridurre lo stimolo della fame, che dipende dal centro encefalico dell’appetito.

È proprio in questa zona del cervello che si trova un nucleo di cellule nervose, la cui stimolazione a causa di fattori esterni, innesca l’esigenza di nutrirsi.

In condizioni fisiologiche questo meccanismo è sotto controllo; quando invece si verificano alterazioni di vario genere, insorge il fenomeno della fame nervosa, responsabile del sovrappeso.

In natura sono disponibili due sostanze in grado di controllare il centro della fame, limitando quindi la necessità di mangiare: si tratta di garcinia cambogia e di glucomannano.

Garcinia Cambogia è un albero di medie dimensioni, che cresce spontaneamente nei climi tropicali, dai cui frutti si estrae una droga utilizzata come preparato anti-fame.

I principi attivi contenuti nel vegetale sono:
– pectine, utili per stimolare la funzione evacuatoria;
– calcio, necessario per la funzionalità osteo-articolare;
– carboidrati, indispensabili per fornire energia di pronto intervento;
– acido idrossi-citrico, efficace per incentivare la lipoilisi.

Assumendo regolarmente compresse a base di garcinia è possibile osservare che, già dopo poche settimane, il peso corporeo diminuisce in relazione alla scomparsa di fame nervosa.

Glucomannano, che è il nome di una fibra vegetale solubile estratta dal Konjac, una pianta esotica utilizzata nella medicina tradizionale cinese, si presenta come un polisaccaride ad elevato peso molecolare, composto da glucosio e mannosio.

Grazie alle sue proprietà igroscopiche, esso richiama elevate concentrazioni di acqua dai tessuti, contribuendo non soltanto a regolarizzare la funzione defecatoria, ma anche a perdere peso.

Aumentando la massa in transito nel tubo digerente, infatti, incentiva il senso di sazietà e rallenta la stimolazione del centro della fame.
Il glucammano è inoltre dotato di requisiti ipoglicemizzanti e ipolipidemizzanti, in grado di favorire la perdita dei chili di troppo.

7. Dimagrire in menopausa

Durante la menopausa, le donne subiscono un notevole cambiamento della sintesi ormonale, soprattutto collegata alla produzione di estrogeni che viene progressivamente azzerata.

Come conseguenza si verificano numerosi fenomeni di tipo psico-fisico, tra cui anche la tendenza a ingrassare, dato che il metabolismo rallenta.

Dimagrire in menopausa non è facile poiché, anche mangiando poco, la componente ormonale non più attiva contribuisce a stimolare l’accumulo di lipidi a livello degli adipociti.

D’altra parte, un incremento ponderale si rivela estremamente dannoso per la donna in quanto può peggiorare l’osteoporosi, l’iper-colesterolemia e l’aterosclerosi.

Pertanto è necessario che, durante questa fase fisiologica della vita femminile, non si verifichi un eccessivo aumento del peso, per salvaguardare non soltanto l’aspetto estetico, ma anche il benessere derll’organismo.

Oltre a interventi nutrizionali, è fondamentale curare l’attività fisica, coadiuvandola con l’impiego di integratori alimentari mirati alle singole necessità.

È opportuno aumentare l’introduzione di calcio (per contrastare i fenomeni di rarefazione ossea), vitamina D (per la salute dello scheletro) e fitoestrogeni (per compensare la mancanza di quelli fisiologici).

Esistono preparati naturali indicati per la menopausa, in grado di supportare il metabolismo ma anche di mitigare tutti quegli aspetti come ad esempio le vampate di calore, che abbassano la qualità della vita.

8. Dimagrire riducendo glicemia e zuccheri

Per glicemia si intende la concentrazione degli zuccheri nel sangue che, in condizioni fisiologiche, non deve superare il valore di 110 milligrammi.
Il controllo della glicemia dipende dall’insulina, un ormone secreto dalla porzione endocrina del pancreas.

Quando aumenta la glicemia, il pancreas mostra una maggiore produzione insulinica, secondo un meccanismo di feed-back positivo.

Se la glicemia tende a superare il suo valore soglia, si parla di picco iperglicemico, un fenomeno rischioso per la salute in quanto può preludere all’insorgenza del diabete mellito.

Riducendo l’introduzione di alimenti contenenti glucidi si ottengono due risultati: da una parte si evita un aumento ponderale e d’altra parte si elimina il rischio di iperglicemia.

Bisogna comunque porre particolare attenzione al dosaggio degli zuccheri nel sangue, dato che essi costituiscono l’unica forma di nutrimento per le cellule nervose, oltre ad essere indispensabili fonti energetiche. Pertanto è sempre necessario seguire dei programmi dietetici bilanciati.

9. Mantenere la linea a colazione, pranzo e cena

Contrariamente a quanto molti credono, il digiuno non è una buona strategia per dimagrire, poiché in queste circostanze l’organismo subisce un’alterazione ormonale della produzione di insulina.

In particolare, la prima colazione viene considerato il pasto più importante della giornata, in quanto, dopo le ore di riposo notturno durante cui non è stato introdotto nessun nutrimento, il corpo si trova in carenza energetica.

Pertanto è assolutamente sconsigliabile saltare la colazione, anche se bisogna calibrare con attenzione le calorie da introdurre. Per mantenersi in linea è dunque indispensabile curare l’alimentazione sia quantitativamente sia qualitativamente.

In seguito ai pasti principali è possibile prendere alcuni integratori che agiscono sulla glicemia, come l’Ashwagandha o l’Infuso di Foglie di Olivo, che migliora il metabolismo dei lipidi.

Dopo il pranzo, per ridurre il senso di fame che si ripresenta poco dopo il pasto, in particolare nelle diete ipocaloriche, è possibile integrare le Capsule di Fagiolo, che aumenta il senso di sazietà e riduce la fame nervosa.

Se invece il vostro pasto principale è la cena, è consigliabile assumere Lipothin, che riduce la deposizione di grasso addominale.

A seconda del proprio indice di massa corporea è utile dosare con precisione i cibi e la loro composizione, privilegiando alimenti freschi (come frutta e verdura), sani (senza coloranti né conservanti), variati, bilanciati e corrispondenti alla stagionalità.

È fondamentale rispettare le tabelle nutrizionali che, a seconda della diversa costituzione (longilinea, normolinea, brevilinea), prevedono mirate percentuali di carboidrati, lipidi, proteine, vitamine e minerali.

Per mantenersi in forma è molto importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno, per ottimizzare il bilancio idrico e la disintossicazione dell’organismo.

10 Dimagrire per sempre è possibile?

Uno dei principali problemi collegati alle diete dimagranti è quello del mantenimento del peso corporeo, una volta raggiunto il valore ideale.

Infatti il cruccio di molte persone è dimagrire per l’estate, salvo poi recuperare all’inizio dell’autunno i chili persi, rendendo vana la fatica fatta e soprattutto dovendo ricominciare da capo la primavera successiva.

Ancora una volta i risultati migliori anche in termini di mantenimento della forma nel tempo si ottengono agendo sinergicamente su tre aspetti, che sono l’alimentazione, una regolare attività fisica e l’assuzione di integratori specifici, da utilizzare regolarmente con cadenza ciclica.

Per dimagrire in salute bisogna senza dubbio migliorare lo stile di vita, valutando con attenzione le tempistiche dei periodi di dieta restrittiva e quelle di dieta di mantenimento.

In alcuni casi, il ruolo degli integratori alimentari è decisivo poiché consente di sentirsi bene anche seguendo un regime nutritivo ipocalorico.

Come accennato è possibile scegliere tra una vasta gamma di prodotti dimagranti, comprendenti formulazioni brucia-grassi, drenanti, detossificanti, inibitori della fame e acceleranti sul metabolismo.

Per raggiungere gli obiettivi voluti è necessario alternare questi preparati, associandoli a un’alimentazione adeguata.

Presso il nostro shop Salute in Erba è possibile visionare tutti gli integratori naturali in vendita, valutare le loro proprietà, orientandosi verso quelli più indicati per le proprie esigenze, con la certezza di approfittare di offerte di assoluta convenienza.

Salute in Erba ti consiglia..

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.